10 Novembre 2019

 

Un anno fa, proprio in questi giorni, stavo preparando le valigie pronta ad aprire un nuovo capitolo della mia vita: un’esperienza di volontariato a Danzica, nel nord est della Polonia.

Quest’avventura ha preso il via dalla mia insaziabile voglia di viaggiare, scoprire e conoscere e fu così che, consultando il sito www.prendiilvolo.it, sono entrata nel mondo di InEurope, un’incredibile iniziativa promossa dalla Cassa Rurale, in collaborazione con l’associazione Atelier Europeo, volta a favorire la mobilità internazionale dei giovani.
E fu così che, soltanto un paio di mesi dopo l’inizio della mia ricerca, mi trovavo su un aereo diretto a Gdansk, pronta a iniziare il mio servizio di volontariato europeo (SVE) all’interno di un centro per bambini e ragazzi con disabilità.
Sono stati otto mesi intensi in un Paese a me allora sconosciuto; mesi ricchi di incontri di persone e di luoghi, di emozioni, di sfide, di porte che si sono aperte e di scelte da affrontare su quali direzioni seguire.

Un’esperienza che mi ha dato tanto, che mi ha resa più forte, più determinata, più consapevole di me stessa, più grata, più felice. Un’esperienza da vivere sulla propria pelle e che per questo, senza alcuna riserva, consiglio o meglio auguro di vivere a tutti.

 

Irene, 27 anni di Stenico