InEurope

PERCHÉ E PER CHI

INEUROPE è un’iniziativa promossa dalla Cassa Rurale, in collaborazione con l’associazione Atelier Europeo, volta a favorire la mobilità internazionale dei giovani dando loro l’opportunità di entrare in contatto con nuove culture, esprimere solidarietà verso gli altri e acquisire nuove competenze e capacità utili alla loro formazione e allo sviluppo delle competenze professionali, linguistiche e soft skills per migliorare la loro occupabilità.

Si rivolge ai giovani di età compresa fra 16 e 30 anni residenti nella zona operativa della Cassa Rurale. A causa dell’emergenza sanitaria, il progetto è attualmente aperto ai soli partecipanti maggiorenni.

 

DURATA
INEUROPE offre la possibilità di partecipare a progetti:

  • di breve durata, grazie agli SCAMBI GIOVANILI promossi da Erasmus Plus, il programma dell’Unione Europea per istruzione, formazione, gioventù e sport 2014-2020;
  • di lunga durata, attraverso il SERVIZIO DI VOLONTARIATO INTERNAZIONALE promosso dal Corpo Europeo di Solidarietà (ESC), che offre opportunità di volontariato nell’ambito di progetti destinati ad aiutare comunità o popolazioni in Europa;

 

YOUTHPASS
Ciascun partecipante a progetti di mobilità internazionale (scambi giovanili e servizio di volontariato internazionale) ha diritto a ricevere un certificato “Youthpass”, che descrive e convalida l’esperienza di apprendimento e competenze acquisite durante il progetto e spendibili nel proprio percorso di vita. È uno strumento di riconoscimento europeo che potrà essere speso ad esempio per ottenere crediti scolastici e allegato al curriculum vitae per attestare le soft skills.

 

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

Scopri quali sono i progetti disponibili accedendo alla sezione news di questo sito. Ricorda che i progetti sono in continua evoluzione!

Se sei interessato a vivere un’esperienza all’estero, ma non hai trovato il progetto che fa per te, compila il form d’iscrizione manifestando il tuo interesse a partecipare a InEurope.

I consulenti di Atelier Europeo ti contatteranno per trovare il progetto più adatto alle tue esigenze!

 

Clicca sui seguenti link per le testimonianze di chi ha già partecipato:

https://www.ateliereuropeo.eu/category/testimonianze/
http://www.erasmusplus.it/giovani/settore-gioventu

 

Clicca sui seguenti link per vedere filmati con approfondimenti e testimonianze:
https://www.youtube.com/watch?v=SXdqTWuSnHs
https://www.youtube.com/watch?v=myhRLRrV8Io

 

Clicca sui seguenti link per ulteriori approfondimenti:
http://www.erasmusplus.it/giovani/settore-gioventu/

 

EMERGENZA CORONAVIRUS

L’emergenza sanitaria ci ha insegnato che per partecipare ai progetti di mobilità europea è necessario essere flessibili e imparare ad adattarsi alle nuove circostanze.

Ci teniamo ad informarti che i progetti approvati, che trovi pubblicizzati nella sezione news, rispettano le misure di sicurezza anti-covid:

  • quarantena in entrata;
  • utilizzo di mascherine e disinfettanti durante il progetto;
  • distanziamento sociale;
  • eventuale tampone (la necessità di sottoporsi a tampone verrà comunicata solo in caso di selezione del partecipante)

 

Per maggiori informazioni sulla situazione contagi vi invitiamo a consultare

SOGGIORNI BREVI

SCAMBI GIOVANILI (Erasmus Plus)

Gli scambi permettono a gruppi di giovani di Paesi diversi di incontrarsi in un determinato luogo per svolgere insieme attività su un tema comune. L’obiettivo è quello di sviluppare competenze, conoscersi gli uni con gli altri e di apprendere le rispettive culture. Conoscere sé stessi e gli altri, superare la soglia di casa per lasciarsi sedurre da un mondo che esiste, ma che, se non impariamo a conoscere, ci lascerà esclusi dalla condivisione di esperienze uniche perché vive e giovani.
Durante uno Scambio i partecipanti condividono e svolgono insieme un programma di lavoro attraverso laboratori, dibattiti, giochi di ruolo, attività all’aria aperta, visite culturali e sviluppano nuove competenze tramite metodi di educazione non formale.

 

TRAINING PER OPERATORI GIOVANILI

Si tratta di attività di formazione rivolte a giovani, animatori e operatori giovanili (anche volontari, p. es. educatori Grest) e altri specialisti del settore. Sono finalizzate a sviluppare le competenze utili nell’ambito dell’animazione giovanile e a condividere esperienze e pratiche di lavoro. I partecipanti, di diversi paesi UE, possono conoscersi e prendere parte a corsi di formazione, workshop, visite di studio, seminari, lavori di gruppo e altre attività di apprendimento non formale.

 

DOVE?
In tutti i paesi aderenti all’Unione Europea o e nei paesi extraeuropei aderenti al programma

 

DURATA
Si tratta di progetti di breve durata, solitamente di 7/10 giorni (per un massimo di 21 giorni)

 

CONDIZIONI
Le spese di progettazione, orientamento e invio della domanda di partecipazione (attività svolta dall’Associazione Atelier Europeo) saranno sostenute interamente dalla Cassa Rurale.

 

A fronte dell’ammissione al progetto, il finanziamento dell’UE comprende:

  • le spese di viaggio all’andata e al ritorno vengono rimborsate;
    vitto e alloggio;
  • attività e visite previste dal programma del progetto;
    assicurazione sanitaria.
  • La Cassa Rurale promuove scambi giovanili e training per per operatori giovanili a ragazzi di età compresa tra 16 e 30 anni, ma se hai più di 30 anni puoi sempre proporti come team leader e partire insieme!

 

METE DISPONIBILI
Clicca qui per essere aggiornato su mete ed esperienze disponibili. Ricorda che i progetti sono in continua evoluzione!

Se sei interessato a vivere un’esperienza all’estero, ma non hai trovato il progetto che fa per te, compila il form d’iscrizione manifestando il tuo interesse a partecipare a InEurope.

I consulenti di Atelier Europeo ti contatteranno per trovare il progetto più adatto alle tue esigenze!

 

COME PARTECIPARE
La richiesta di partecipazione può essere inviata in qualsiasi momento. Se sei interessato a partecipare a InEurope compila il form con i tuoi dati al form sottostante.

 

Entro 15 giorni dall’invio della richiesta sarai contattato dai progettisti di Atelier Europeo, i quali in un apposito incontro verificheranno curriculum, attitudini, interessi per individuare e definire la meta e l’organizzazione nella quale essere inserito.

Data di nascita:

Condizione attuale:
Allega CV:

SOGGIORNI LUNGHI

SERVIZIO DI VOLONTARIATO INTERNAZIONALE

 

IN COSA CONSISTE
Il Corpo europeo di solidarietà, attraverso le attività di volontariato, offre ai giovani l’opportunità di svolgere un servizio volontario a tempo pieno in un altro paese per periodi compresi tra due settimane e dodici mesi.
Aderendo a questa iniziativa è possibile partecipare a progetti locali in vari settori o aree d’intervento quali: cultura, gioventù, educazione, sport, assistenza sociale, arte, tempo libero, ambiente, cooperazione internazionale, ecc.
Il Corpo europeo di solidarietà riunisce giovani con l’obiettivo di costruire una società più inclusiva e offre la possibilità di vivere un’esperienza ispiratrice e arricchente dal punto di vista umano, personale e professionale.

 

DOVE?
I progetti si svolgeranno di norma sul territorio degli Stati membri dell’Unione europea.

 

DURATA
I progetti sostenuti dal Corpo europeo di solidarietà possono durare fino a dodici mesi.

 

CONDIZIONI
Le spese di progettazione, di orientamento e invio della domanda di partecipazione (attività svolta dall’Associazione Atelier Europeo) saranno sostenute interamente dalla Cassa Rurale.

 

A fronte dell’amissione al progetto, sono sostenuti direttamente dall’Unione Europea i costi per:

  • spese di viaggio (andata e ritorno);
  • vitto e alloggio;
  • pocket money mensile per spese personali (intorno ai 100-120 euro al mese);
  • corso di lingua del Paese ospitante;
  • tutor per assistenza sul lavoro e un mentore per supporto personale/integrazione;
  • assicurazione sanitaria.

 

Puoi aderire al Corpo europeo di solidarietà a partire dai 17 anni, ma devi averne almeno 18 per poter iniziare un progetto. I progetti sono aperti a persone fino a 30 anni.

 

METE DISPONIBILI
Clicca qui per essere aggiornato su mete ed esperienze disponibili. Ricorda che i progetti sono in continua evoluzione!

Se sei interessato a vivere un’esperienza all’estero, ma non hai trovato il progetto che fa per te, compila il form d’iscrizione manifestando il tuo interesse a partecipare a InEurope.

I consulenti di Atelier Europeo ti contatteranno per trovare il progetto più adatto alle tue esigenze!

 

COME PARTECIPARE
La richiesta di partecipazione può essere inviata in qualsiasi momento. Se sei interessato a partecipare a InEurope compila il form sottostante.

 

Entro 15 giorni dall’invio della richiesta sarai contattato dai progettisti di Atelier Europeo, i quali in un apposito incontro verificheranno curriculum, attitudini, interessi per individuare e definire la meta e l’organizzazione nella quale essere inserito.

Data di nascita:

Condizione attuale:
Allega CV:

TESTIMONIANZE

In questo spazio potrai ascoltare i video messaggi, vedere le foto e leggere le testimonianze di alcuni dei ragazzi del nostro territorio che grazie al progetto InEurope hanno avuto l’opportunità di vivere un’esperienza europea.

 

Francesco Costa, diciottenne di Idro (BS), Martina Borra, diciannovenne di Sabbio Chiese (BS), Nicole Regoli, diciottenne di Idro (BS) e Stefano Giacomini, diciannovenne di Sabbio Chiese (BS) sono partiti il 21 marzo 2022 per Eindhoven, in Olanda, dove resteranno fino al 30 marzo 2022 per partecipare allo scambio giovanile “CULINARY  – CULtural INtegration Activates the Reunion of Youth” – scopri la testimonianza

 

Gaia Cattarina diciottenne di Storo (TN), Hajar Bousrout diciannovenne di Vestone (BS), Hasnae Fikri diciottenne di Anfo (BS), Ilaria Simoni diciannovenne di Roè Volcano (BS) e Nadia Bayou diciannovenne di Vestone (BS) hanno partecipato allo scambio giovanile “Improvising-culture” che si è svolto in Polonia dal 5 al 12 febbraio 2022. – scopri la testimonianza

 

Sofia Pederzoli, diciannovenne di Idro (BS), ha avuto l’opportunità di partecipare al corso di formazione intitolato “New Ways of Understanding Sexism for Young People” che si è svolto dal 20 al 28 gennaio 2022 in Spagna a Penagos (Cantabria) – scopri la testimonianza

 

Alice Guidetti di Villanuova, Sara Pozzi di Treviso Bresciano e Marta Zocchi di Storo, hanno partecipato allo scambio giovanile “Tools for mental health in youth” che si è svolto a Penagos (Cantabria, Spagna) dal 10 al 17 gennaio 2022 – scopri la testimonianza

 

Chiara Novelli, classe 1994 di San Felice del Benaco, ha partecipato al corso di formazione “4th Industrial Revolution” che si è tenuto in Danimarca dal 23 novembre 2021 al 2 dicembre 2021 – scopri la testimonianza

 

Giacomo Bonesi, classe 1993 di Vobarno ha partecipato dal 27 giugno al 6 luglio 2021 al Training Course “High IMpact CUlture and ART incubatOR” a Ramales de la Victoria, Spagna – scopri la testimonianza

 

Gianluca Scuri di Pinzolo, Matteo Bonapace di Carisolo  e Maria Margherita De Lucia di Gavardo sono stati selezionati per il corso di formazione Bio-Lens: BIO Learning Empowering-Nurturing Sharing che si è tenuto a Ramales de la Victoria in Spagna dal 2 al 10 maggio 2021 – scopri la testimonianza

 

Irene Scalfi di Tione di Trento è rimasta in Romania da ottobre 2019 a ottobre 2020 per il progetto “Voluntariat,Verde,Viata!” focalizzato sulle attuali tematiche ambientali, la comprensione e il rispetto della natura – scopri la testimonianza

 

Daniele Tramontana da Ponte Caffaro è giunto a Marsiglia, Francia dove dal 15/02/2019 al 14/02/2020 è stato ospite dell’associazione Bokra-Sawa per approfondire temi quali l’uguaglianza di genere e la cittadinanza attiva – scopri la testimonianza

 

Luca Marchesi di Agnosine è stato a Burgos, Spagna dal 26/04/2019 al 20/01/2020 per il progetto “Burgos Solidaria y Sostenible” studiando nuovi sistemi di sostenibilità ambientale – scopri la testimonianza

 

Valentina Salvadori di Bagolino e Tatiana Mora di Gavardo sono state a Nurmes, Finlandia dal 18 al 23 novembre 2019 per svolgere il progetto “Youthworkers playing games” studiando il gioco digitale come metodo educativo – scopri la testimonianza

 

Nicolò Galante (di Storo), Alessia Cominotti (di Lodrone), Laura Bazzani (di Ponte Caffaro) e Nicola Mora (di Bagolino) sono stati una settimana a Soure, in Portogallo dal 23 al 30 luglio 2019 dove insieme ad altri ragazzi europei hanno sviluppato il progetto “Can I speak?” sul tema della libertà di espressione – scopri la testimonianza

 

Irene Giramonti è partita da Stenico il 13/11/2018 alla volta di Danzica, Polonia dove è rimasta fino al 20/07/2019 per il progetto “Connection against Exclusion” sull’inclusione sociale di persone con disabilità – scopri la testimonianza